SPORT, SALUTE, SOGNI & SENTIMENTO

Sellaronda Bike Day fai da te in un giorno d’estate

Sellaronda Bike Day fai da te in un giorno d’estate

Campolongo, Gardena, Sella e Pordoi

Con un week-end libero da lavoro e un Caddy Van Volkswagen cosa vuoi mai fare? Una fuga in Dolomiti mi pareva la cosa più saggia da farsi. Non sei d’accordo anche tu?

Non ho mai nascosto il mio amore spassionato per questa zona d’Italia. Le Dolomiti qui sono al loro massimo splendore e l’incommensurabile bellezza di questi massicci granitici e di dolomia lascia davvero a bocca aperta. Avere la possibilità di esplorare questa terra in bici da corsa è semplicemente l’ideale per assaporare la libertà e la natura. Poichè da pochi giorni ho ricevuto il mio meraviglioso Caddy Van rosso ciliegia (ormai ho la sicurezza assoluta che questo sarà il mezzo della mia vita) ho pensato di andare a testarlo praticando un week-end di vita bohemienne e, per divertirmi ancora di più, ho coinvolto il mio amico Luca (e l’auto semicamperizzata da battaglia di suo padre). Siamo partiti venerdì a metà mattinata e, dopo un pranzetto da leccarsi i baffi a Canazei siamo saliti al Pordoi per fare un veloce sopralluogo di una delle salite più impegnative della nostra spedizione punitiva dell’indomani. Una volta in cima siamo rimasti ammaliati dal fascino del luogo e così nel pomeriggio siamo saliti fino a Sasso Pordoi, godendo di un panorama davvero spettacolare.

Elettrizzati per l’estemporanea avventura (imprevista, quindi ancora più succosa) vissuta, nel tardo pomeriggio abbiamo scollinato dall’altra parte del Pordoi ad Arabba e abbiamo trovato un posticino davvero carino vicino al bosco dove piazzare le nostre pazzesche case mobili per passarvi la notte. Poi siamo andati a cena in un posticino tipico ad assaggiare .. Canederli e cucina tipica ovviamente.
La mattina dopo, ovvero sabato, ci siamo svegliati e dopo una buona colazione siamo partiti per la nostra avventura in bici da corsa: prima il Passo Campolongo, poi il più duro Passo Gardena, il Passo Sella e dulcis in fundo il mitico Pordoi.
Paesaggisticamente parlando questo Sellaronda è incredibile, davvero difficile batterlo. Anche se a fine giornata eravamo belli cotti, la soddisfazione non mancava. Da rifare direi senza alcuna ombra di dubbio.
E il primo di una lunga serie di week-end in Caddy Van? Superpromosso! Caddy Van Life #forevah

Silvia
Amo la natura e nutro un sincero, profondo e atavico rispetto per essa. Mi piace stare all'aria aperta e spesso mi rifugio tra le sue braccia per trovare conforto e godere della gioia di vivere. Questo blog lo tengo per condividere alcune belle avventure che ho vissuto e dalle quali Altri potrebbero trarre ispirazione.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*